Home

                                         Ortopedia
Jakob Principio d'incostanza Miastenia Neurologia Oncologia Immunologia Ortopedia Reumatologia Apparato Digerente Cardiologia Vascolari Urologia

 

 

CASO N. 1


Giovane di anni 12 di sesso maschile.
Diagnosi: Osteocondrite dell'anca (Morbo di Pheters) o necrosi asettica della testa femorale dx, fatta presso l'Ospedale Generale S. Andrea di Vercelli, Divisione Ortopedia e Traumatologia. Dal momento del ricovero ospedaliero, 21.11.1978, alla data di dimissione 24.11.1978, veniva rilasciato il seguente referto: «Da circa un anno il paziente lamenta rigidità e sintomatologia dolorosa a carico dell'arto inferiore dx, con dolore localizzato soprattutto a carico dell'articolazione coxo-femorale dx. Sottoposto a visita di controllo ne è stato consigliato il ricovero presso il nostro reparto, per ulteriori
accertamenti e cure, persistendo il sopracitato quadro sintomatologico » (Foto 1 ).
Da allora fino al mese di maggio 1979, mese in cui il paziente ha iniziato la nostra terapia, ha lamentato un'ulteriore accentuazione della sintomatologia. Interessante la sequenza degli esami radiologici eseguiti fin dal mese di inizio della terapia, in cui viene dimostrato che praticando sull'asse ipofisi-talamo, un ciclo di pranoterapia (20 sedute), le condizioni del paziente cominciano a migliorare dopo circa 90 giorni. Ripetendo dei cicli semestrali di terapia pranica, i risultati degli esami radiologici hanno dimostrato il recupero della testa femorale nella quasi totalità, nonché il recupero della loggia acetabolare (Foto 2 - 3 - 4 .). Tali risultati si sono dimostrati stabili nel tempo.


CARTELLA CLINICA
7.7.1978
Ospedale Generale Provinciale «S. Andrea» - Vercelli Divisione di Ortopedia e Traumatologia Bambino di anni 12 di sesso maschile
Diagnosi: Osteocondrosi testa femorale destra Necrosi asettica testa femorale destra.
dr. SPASSINO
Esame radiologico: bacino e comp. delle artt. coxofemorali. Il nucleo di ossificazione della testa femorale di dx appare rimpicciolito e addensato rispetto al controlaterale con margini irregolari e si presenta fessurato sul margine laterale; la cavità acetabolare non appare alterata.
Concludendo: quadro in possibile accordo con la diagnosi di malattia di Perthes-Calvé.
dr. ARENA

24.11.1978
Ospedale Generale Provinciale S. Andrea - Vercelli Divisione di Ortopedia e Traumatologia Rientro in ospedale per ulteriori controlli clinici Esame radiologico: Es. rad. collo femore e femore dx eseguito comparativamente al sx.Spiccata riduzione volumetrica; lieve addensamento e irregolarità del nucleo cefalico femorale di dx in accordo con la diagnosi di postumi di morbo di Perthes. Reperto per il resto nei limiti della norma.
dr. ARENA


19.9.1980
Centro Medico Ortopedico Radiologia - Terapia Fisica Massaggi - Ivrea
Esame radiologico: Rx bacino. La testa femorale destra appare strutturalmente migliorata rispetto all'esame del 13.5.80. Persiste lieve appiattimento della testa ed ingrossamento del collo del femore.
 

28.2.1981
Centro Medico Ortopedico Radiologia - Te Massaggi - Ivrea
Esame radiologico: Bacino. Ulteriore miglioramenti sea della testa femorale rispetto all'esame del 19.9.80

11.3.1982
Centro Medico Ortopedico Radiologia - Te Massaggi - Ivrea
Esame radiologico: Bacino. Lieve appiattimento della testa femorale destra e ingrossamento del collo,struttura ossea quasi regolarizzata completamente.


29.10.1984
Centro Medico Polispecialistico Radiologia Terapia Fisica - Ivrea
Esame radiologico: Bacino controllo. Ulteriore miglioramento della struttura ossea della testa femorale destra rispetto all'esame del 28.2.81 un po' appiattita con areola dacalcificata nella parte media.

 

Per contatti   info@giovannigiacalone.it

oppure telefonare al +39 0161 217533

orario studio (9-12 / 15-18)